Fermare l'adesione della Turchia all'UE - Petizione

L'Integrazione della Turchia - Volete la Turchia europea, avrete l'Europa turca!


L'adesione della Turchia all'Unione europea avrebbe conseguenze drammatiche per tutti i popoli europei.

Dal punto di vista demografico, la libertà di stabilimento comporterebbe un'accelerazione vertiginosa dell'immigrazione, ben oltre la sola Turchia. Con una concorrenza sfrenata per la nostra forza lavoro. Non osiamo immaginare le conseguenze dell'applicazione della direttiva sul distacco dei lavoratori di cui beneficerebbe la Turchia nel campo dell'edilizia, del tessile, dell'agricoltura ...

Recep Tayyip Erdogan, durante i suoi numerosi viaggi in Europa, ha esortato la diaspora turca a "non integrarsi mai", poiché a suo avviso l'integrazione è un "crimine contro l'umanità"...

Il suo predecessore e mentore, Necmettin Erbakan, vedeva, nel suo desiderio di resuscitare l'Impero Ottomano, l'Unione Europea come "l'anello debole che ci permetterà di riconquistare l'Europa".

La Turchia nell'Unione europea, coinvolgerebbe in modo diretto i paesi europei nel conflitto curdo o nel conflitto siriano.

La Turchia nell'Unione europea accaparrerebbe una parte significativa degli aiuti agricoli, regionali ed economici europei (FESR, FEASR, FSE, FSE, ecc.), e ciò in considerazione del suo peso demografico e delle sue caratteristiche economiche e sociali.

La Turchia nell'Unione europea, si porterebbe dietro come conseguenza l'islamizzazione del nostro continente. I flussi finanziari verso le strutture islamiche, il finanziamento della costruzione di moschee, la creazione di scuole coraniche non farebbero che aumentare. Siamo coscienti del fatto che il Presidente del Consiglio francese del culto musulmano, Ahmet Ogras, è molto vicino a Erdogan?

Paul Valéry definiva cosi l'Europa:

"Chiamo europea qualsiasi terra che sia stata successivamente romanizzata, cristianizzata e sottoposta alla disciplina e allo spirito dei greci". Noi vogliamo riaffermare che la Turchia non è europea. non è mai stata europea, il suo territorio non è mai stato interamente europeo.

Il processo di adesione deve essere fermato. Questa è una vera e proprio imbroglio.
L'Unione europea deve abbandonare l'ambiguità che la caratterizza. I suoi leader non possono definire Erdogan un dittatore ed allo stesso tempo permettere che il processo di adesione continui.

Ricordiamoci del comportamento inaccettabile della Turchia che ha invaso un suo vicino!

Questa micidiale offensiva lanciata dal Presidente Erdogan in territorio siriano è per noi particolarmente ripugnante. Soprattutto perché colpisce i combattenti curdi, sola forza regionale, insieme ai siriani, che ha combattuto direttamente con coraggio e sacrificio contro la barbarie islamica.

Ma ciò che è in gioco nella Siria settentrionale è il culmine di tutte le follie, avventure e misfatti del regime di Erdogan, che si comporta come un sultano dei secoli passati.

Quindi, a coloro che vogliono portare la Turchia nell'Unione europea a tutti i costi, diciamo: volete la Turchia europea, avrete l'Europa turca.

Per noi, accettare l'adesione della Turchia equivale a negare il nostro patrimonio.

Vuol dire negare i nostri valori.

Vuol dire negare la nostra storia.

Significa negare l'essenza del nostro impegno politico, che si basa sulla difesa dei popoli, sul loro diritto di vivere in democrazia, nel rispetto della loro identità.

Who's signing

 

Cliccando sul pulsante qui sotto, accetti tutti i termini e le condizioni generali e sei disposto a ricevere aggiornamenti da noi.

137

van 1,000 firme

Will you sign?